Noleggio Lungo Termine, bilancio del 2011

Il Bilancio del 2011 del settore automobilistico porta un dato interessante per il settore del noleggio, infatti a fronte di un crollo delle immatricolazioni da parte di privati del 17%, si è registrato una crescita delle immatricolazioni da parte delle società di Noleggio Auto Lungo Termine e a Breve Termine del 7%, che oggi arrivano a rappresentare circa il 16% circa delle immatricolazioni in Italia.

Il 2012 si ritiene sarà un anno all’insegna della stabilità, grazie ai nuovi contratti di noleggio ed al rinnovo delle flotte aziendali.

Nonostante queste previsioni non ci dobbiamo dimenticare che il settore automobilistico ha registrato un calo importante negli ultimi anni, si è infatti registrato un calo delle immatricolazioni di circa il 40% dal 2008 ad oggi, passando da circa 2.500.000 a 1.500.000 nuove immatricolazioni di vetture.

Certo che il costo di carburanti, tasse, costi di immatricolazione e assicurazioni vanno ad incidere sempre maggiormente nelle tasche degli automobilisti e questo non favorisce certamente la rispresa di un settore che è tra le principali fonti di entrate per l’Erario.

Questi ultimi fattori stanno modificando le abitudini dei clienti, spostando l’interesse della clientela sempre più orientata verso modelli di cilindrate inferiori e veicoli alimentati a carburanti alternativi come GPL e Metano.

La richiesta di veicoli ibridi resta al contrario molto debole a causa della crisi, dei costi ancora oggi quasi proibitivi e della mancanza di adeguate infrastrutture.

Il segreto del noleggio a lungo termine è stato e sarà sempre più il sapersi adattare al fine di soddisfare le richieste sempre mutevoli della clientela supportando la sempre più numerosa presenza di novità da parte delle case costruttrici.

 

 

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.